INIZIATIVE DI SUPPORTO ALLA TRANSIZIONE ECOLOGICA FINANZIATE DAL MINISTERO DELLA CULTURA

Scuola di Ecodesign delle produzioni culturali e creative, Eco Green Card

2 straordinarie iniziative per la transizione green dei protagonisti della filiera culturale e creativa.

1 / ECO-DESIGN SCHOOL PER LE PRODUZIONI CULTURALI E CREATIVE

ATTIVAZIONE: MARZO – GIUGNO 2024

Iniziativa di Capacity Building mediante SUPPORTO FORMATIVO SPECIALISTICO per la diffusione di MODELLI VIRTUOSI di PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE delle produzioni attraverso una SCUOLA DI ECODESIGN DELLE PRODUZIONI CULTURALI E CREATIVE per l’inserimento dell’approccio “Sustainability Management” già in fase progettuale: da cui il titolo “ECODESIGN DELLE PRODUZIONI”.

L’azione è rivolta alle organizzazioni della filiera di produzioni culturali e creative, con focus particolare sull’accompagnamento per la realizzazione dei progetti e delle iniziative proposti dai beneficiari dei contributi di cui all’Avviso BII (DGCC 61, 11.04.2023, M1C3-I.3.3.4).

La Scuola di ECODESIGN produrrà profili tecnici e professionali che potranno coadiuvare imprese e organizzazioni culturali e creative come Responsabili della Sostenibilità ai sensi DECRETO 19 ottobre 2022 MITE (CAM).

La scuola formerà profili tecnici e professionali che potranno coadiuvare imprese e organizzazioni culturali e creative come Responsabili della Sostenibilità ai sensi DECRETO 19 ottobre 2022 MITE (CAM).

2 / GREEN CARD: PASSAPORTO DI SOSTENIBILITÀ 

INNOVAZIONE APERTA per il PASSAPORTO DI SOSTENIBILITÀ DELLE IMPRESE DELLA FILIERA CULTURALE E CREATIVA IN TRANSIZIONE GREEN

ATTIVAZIONE: LUGLIO 2024 – DICEMBRE 2025

Sono soggetti all’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi decretati dal Ministero Transizione Ecologica, gli EVENTI CULTURALI: MANIFESTAZIONI ARTISTICHE; RIEVOCAZIONI STORICHE; EVENTI ENOGASTRONOMICI; RASSEGNE E FESTIVAL MUSICALI, TEATRALI, CINEMATOGRAFICI; MOSTRE ED
ESPOSIZIONI; EVENTI SPORTIVI; CONVEGNI, CONFERENZE, SEMINARI; FIERE; ECC.

Nell’obiettivo di INCENTIVARE L’APPROCCIO VERDE LUNGO TUTTA LA FILIERA CULTURALE E CREATIVA, l’azione fornirà
strumenti finalizzati alla individuazione di non conformità / criticità e all’introduzione di elementi di cambiamento necessari per la risoluzione. Elementi strategici principali di GREEN CARD:

  1. creare e sostenere una CONOSCENZA DIFFUSA della Sostenibilità, dei CAM MITE, del Green Deal
    EU e Agenda ONU 2030.
  2. disporre di TECNICI SPECIALISTI di SOSTENIBILITÀ (SUstainability MAnager) al servizio degli operatori
    di filiera.
  3. spingere le produzioni culturali e creative verso l’INNOVAZIONE APERTA: la filiera ha bisogno di
    compiere un rilevante salto di qualità garantendo sostenibilità a tutta la catena del valore e aprendosi alle
    innovazioni.
  4. disporre di SUPPORTI TECNICI che consentano continuità nell’Innovazione Aperta per la riduzione
    degli impatti ambientali negativi dei processi o dei prodotti creativi o culturali.

Approfondimenti metodologici

Il Capacity Building secondo le linee metodologiche del MIC / Finalità e obiettivi dell’avviso pubblico (approfondisci)

Perché integrare la sostenibilità ambientale nella filiera produttiva culturale e creativa (approfondisci)

Le iniziative ECODESIGN SCHOOL e GREEN CARD PER L’INNOVAZIONE APERTA sono promosse nell’ambito dell’Avviso pubblico finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU per la presentazione di proposte progettuali di capacity building per gli operatori della cultura, nell’ambito del PNRR, MISSIONE 1 – Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo, COMPONENTE 3 – Turismo e cultura 4.0, MISURA 3 – Industrie culturali e creative, INVESTIMENTO 3.3 – “Capacity building per gli operatori della cultura per gestire la transizione digitale e verde”, Sub-investimento 3.3.3 “Promuovere la riduzione dell’impronta ecologica degli eventi culturali favorendo l’inclusione di criteri sociali e ambientali nelle politiche degli appalti pubblici, orientando così la filiera verso l’ecoinnovazione di prodotti e servizi” (Azione B I).

Soggetto attuatore: Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura
Soggetto gestore: Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa Invitalia Spa
Soggetto realizzatore: CONSORZIO FORMA a rl, Napoli